Un paio di anni fa, in un articolo di questo blog, avevamo scritto di TURTLE – l’app che usiamo per condurre gli audit interni – e della sua nascita.

Oggi ti vogliamo aggiornare perché siamo pronti con il rilascio di una sua nuova versione con delle novità davvero interessanti.

Andiamo con ordine, l’APP si chiama TURTLE perché ci siamo ispirati al diagramma a tartaruga, utilizzato da molti anni nel mondo automotive, che permette di raccogliere informazioni puntuali su ogni processo aziendale.

Siccome vogliamo essere produttivi, TURTLE permette di inserire immagini e fotografie che ottimizzano la raccolta delle evidenze di ciascun processo aziendale oggetto dell’audit e la creazione praticamente istantanea dell’audit report.

Inoltre, se vuoi, è possibile anche inserire video e registrazioni audio come evidenze registrate durante l’audit.

 

La struttura

Coda e testa della nostra tartaruga rappresentano gli input e gli output del processo aziendale che stiamo verificando, cioè gli elementi in ingresso e in uscita. 

In mezzo, ci sono le zampe che rappresentano, ciascuna, un elemento del flusso:

  • il cosa ovvero materiali e attrezzature del processo,
  • il come cioè metodi, procedure e tecniche utilizzate,
  • il chi e quindi le competenze e le persone di riferimento,
  • il quanto che spiega i criteri, gli indicatori e le misurazioni con cui valutiamo il singolo flusso.

 

La novità di TURTLE 2024

Siamo intervenuti nella HOME del software in modo che sia subito visibile se un audit ha avuto esito positivo o negativo guardando il colore del pulsante per accedere ai suoi dettagli.

Inoltre, per ogni audit abbiamo inserito il numero dei rilievi che sono emersi.

Nell’esempio che condividiamo nell’immagine sottostante, l’audit al processo dell’approvvigionamento nel 2022 ha avuto esito negativo a differenza degli altri del 2023 il cui esito invece è stato positivo.

Per rendere ancora più completa l’APP, abbiamo aggiunto tre funzionalità utili già nella sua HOME:

  • il programma di audit annuale esportabile in formato excel,
  • il programma di audit annuale in formato pdf che riporta i risultati dei singoli audit condotti dall’APP,
  • il riepilogo dei rilievi in formato pdf che è un comodo output per avere subito disponibili i punti deboli emersi da risolvere.

Inoltre, in ogni audit è possibile inserire le norme oppure i criteri di riferimento in accordo a quanto ci suggerisce la ISO 19011.

L’auditor può inserire questa informazione direttamente nelle impostazioni dell’APP e la troverà suggerita in ogni audit che sarà formalizzato, salvo poterla modificare o aggiornare in funzione delle necessità.

Infine, è stato migliorata la grafica dell’audit report in formato PDF che l’APP genera una volta terminato l’audit.

Vuoi usare Turtle? YES, YOU CAN!

Compila il form, saremo contenti di farti utilizzare il nostro software per 30 giorni in regalo per te!

Se vuoi avere maggiori informazioni oppure hai necessità di svolgere audit interni oppure ai tuoi fornitori e vuoi creare efficienza fin da subito scrivici e saremo contenti di condividere indicazioni precise sull’uso di Turtle.

Se preferisci concordiamo una visita da te in azienda per verificare, insieme, i tuoi processi aziendali.

Buon lavoro e buoni audit a tartaruga! 🙂


PS: Ti è piaciuto questo articolo? 

Vuoi ricevere le notifiche e leggere subito il prossimo?

Abbiamo una buona notizia per te, iscriviti alla newsletter di qualydea® e riceverai la notifica di ogni nuovo articolo del nostro blog oppure segui qualydea® su LinkedIn.

Rispondi